Insegnanti e collaboratori

Baldan Massimo
Appassionato di montagna, di viaggi e di fotografia di viaggio - a suo tempo realizzava diaporama di viaggio in dissolvenza e ora proiezioni in digitale. Con la moglie Maria Grazia Brusegan è organizzatore di GIRAMONDO, la sezione dell'ARCAM di serate dedicate ai viaggi. Si dedica a varie attività manuali tra cui la ceramica (fa parte del gruppo Cer-Amica dell'ARCAM) e la cura dell'orto casalingo e del terrazzamento adottivo in Val Verta di Canale di Brenta. Ha una buona capacità tecnica e manuale per riparazioni e costruzioni varie; in ambito ceramica ha costruito il forno per cotture Raku e vari attrezzi, riparato un malandato forno per ceramica elettrico; per il resto, quando qualcosa non funziona quasi sempre è in grado di ripararla. Nella sua vita ha fatto il falegname, dipintore, carpentiere, disegnatore, impiegato tecnico e attualmente lavora presso un ufficio di progettazione e realizzazione impianti seguendo la parte civile..

Brusegan Maria Grazia
Appassionata di montagna, di viaggi e di fotografia, organizza cicli di proiezioni e, in collaborazione con il marito Massimo Baldan, realizza diaporama di viaggio in dissolvenza.
Si dedica a varie attività manuali creative tra cui la ceramica. Fa parte del gruppo Cer-Amica dell'ARCAM per iniziative a sostegno di progetti di cooperazione internazionale.
Collabora con l'Amministrazione Comunale e altre associazioni locali in varie attività a carattere sociale e culturale.
Tra i vari interessi spiccano l'ambiente, la natura.
Nel 1996 è co-fondatrice del Gruppo TAM (Tutela Ambiente Montano) del CAI di Dolo e ideatrice del Ciclo di Esperienze Ambientalistiche "Vivere l'Ambiente" realizzato in collaborazione con l'ARCAM.
Ha collaborato per sette anni con il mensile "IL NAVIGLIO", fino alla chiusura della testata, curando la rubrica di racconti e impressioni di viaggio "DAL PAESE DELLE MERAVIGLIE".
Crede nel rispetto della natura, tra le persone e tra i popoli, la condivisione del mondo anche con animali e piante.

Consales Matilde
Si è laureata in ingegneria elettronica il 6 marzo 1995 presso l'Università degli Studi di Padova.
Tiene corsi di informatica dal 1996 su Office, programmazione, ECDL; è stata docente ai Corsi della Biblioteca del Comune di Mirano.
Ha insegnato matematica, fisica, elettronica ed informatica presso varie scuole pubbliche e private. Impartisce lezioni individuali su queste materie per studenti di scuole medie inferiori e superiori.
È stata iscritta all'Albo degli ingegneri della provincia di Venezia dal 2010 al 2016.
Si è occupata di progetto di impianti fotovoltaici, di asseverazioni per ottenere sgravi fiscali e di attestati di prestazione energetica degli edifici.
Ha realizzato l'applicativo per la stampa dell'elenco dei libri di testo per il Liceo Majorana - Corner di Mirano.
Da settembre 2014 a settembre 2017 è stata assistente tecnica informatica presso il liceo XXV aprile di Portogruaro (VE).
Dal 2017 insegna elettronica e elettrotecnica presso scuole statali.
Ha realizzato e gestisce questo sito.
Sito: cmathilde.altervista.org

Debole Stefania
Realizza da anni laboratori artistico-espressivi rivolti a bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni, utilizzando varie tecniche artistiche. Ha frequentato corsi di illustrazione con artisti come Svjetlan Junakovic, Eva Montanari e Mauro Evangelista. Ha seguito corsi di ceramica e laboratori sulla carta. Collabora con scuole, ludoteche, biblioteche, librerie e associazioni, anche con laboratori a tema per eventi e manifestazioni. Dal 2005 collabora con l'ARCAM realizzando i laboratori pomeridiani "GIOCARE CON L'ARTE". Attualmente collabora con Paola Pellegrini insegnante, diplomata liceo artistico.

Rossato Elena
Laureata in Scienze e Tecniche dell’Attività Preventiva ed Adattata presso l'Università degli Studi di Padova. Ha lavorato con varie associazioni sportive del territorio promuovendo l'attività motoria giovanile nelle scuole e lavora come istruttore atletico per la società Aristide COIN di Mestre, seguendone l'attività agonistica giovanile. Ha svolto diversi tirocini sia in ambito riabilitativo, presso il centro riabilitativo FKT di Mestre, che in ambito dell'attività motoria adattata alle disabilità fisiche e mentali, presso l'O.P.S.A. di Padova e presso l'ospedale di Padova U.O.C. Medicina dello Sport.

Santoni Fausta
Trentina di nascita, vive a Mirano con la sua famiglia da circa 35 anni.
La passione per il ricamo nasce fin da piccola e le viene trasmessa dalla mamma, che è la sua prima insegnante.
Nel corso degli anni, da autodidatta, prosegue il suo percorso di perfezionamento finché, 15 anni fa, l'incitamento di alcune amiche la porta a cercare 'insegnanti' disposte a trasmettere il loro sapere, dando vita, all'interno dell'Arcam, al gruppo "Fili e filò" dove l'apprendimento del ricamo è anche occasione di condivisione dei momenti di vita quotidiana.
Resta comunque viva la curiosità, la voglia di fare e soprattutto di imparare che la porta ad esplorare varie tecniche di ricamo: anche per questo da 6 anni frequenta i corsi di Oriana Mendicovich, insegnante di fama nazionale.
Da 2 anni, oltre a gestire in prima persona l'insegnamento, con il supporto di alcune sue allieve ha in corso una collaborazione con la scuola "A. Azzolini" di Mirano per insegnare ai bambini di IV e V elementare le tecniche base del ricamo, iniziativa di nostra grande soddisfazione e di successo sia per i ragazzi che per i loro insegnanti.
È curatrice e resposabile della mostra che ogni 2 anni propone al pubblico i lavori prodotti sia dal gruppo ricamo che dagli altri laboratori attivi presso l'Arcam, mostra che, ad ogni edizione riscuote un sempre maggior successo.

Sinigaglia Giuliana
Nasce a Venezia.
Ha sempre amato il ricamo in tutte le sue forme ed è rimasta affascinata dal merletto di Burano.
È un merletto che nasce dal nulla: non ha tessuto ma un disegno ed una orditura, si lavora con vari punti in aria. Il punto principale si chiama "sacolà". L'unione dei sacolà forma la "guipure": barrette, ripieni, sbari, smerli e la famosa rete o "tulle" lavorata con filo finisimo.
Dopo aver conseguito il diploma di Merlettaia presso la Regione Veneto insegna questa arte con amore. Nutre la speranza che questi preziosi ed ineguagliabili pizzi rimangano e continuino ad essere conosciuti.